info@hubcorciano.com 075.7750451
CORCIANO, GOCCE DI HUB HA FATTO CENTRO. L’APERITIVO DI NETWORKING DEDICATO AI PROFESSIONISTI DELL’UMBRIA
22 settembre 2015
0

Sindaco Cristian Betti, abbiamo sempre creduto che l’innovazione sia una delle leve migliori per la valorizzazione ed il rilancio del territorio, all’Hub è questa l’aria che si respira.

GiornaleUmbria07082015

CORCIANO– “Respirare aria di innovazione. Lo può sperimentare chiunque varcando la soglia di Hub Corciano. Questa realtà, per la quale abbiamo fortemente lavorato, sta identificando sempre più il nostro contesto e costituisce uno dei fiori all’occhiello di questa Amministrazione. Averne accompagnato la nascita e festeggiarne ora il compleanno, significa mettere in pratica quanto abbiamo annunciato nel nostro programma di governo, ossia creare tutte le condizioni possibili per favorire e promuovere l’innovazione, una delle migliori leve di valorizzazione e rilancio socio-economico del terrotorio”. Lo ha sottolineato Cristian Betti, Sindaco di Corciano, nell’ambito di ‘Gocce di Hub’, l’aperitivo dedicato al confronto tra aziende, professionisti e creativi del territorio ideato ed organizzato da Hub Corciano e svoltosi nella cornice dell’Azienda Agricola Pucciarella di Villa di Magione. L’iniziativa ha anche festeggiato il primo anno di attività a pieno regime di questo organismo, molto di più di un luogo fisico dedicato al coworking, alla formazione ed alla contaminazione di idee. Lo ha sottolineato il presidente Marco Pauselli “Hub non è un semplice spazio di coworking ma un laboratorio di idee, all’interno del quale confrontarsi, condividere, collaborare e co-creare valore”. E di valore, fino ad oggi, ne è stato messo in campo parecchio e, a dispetto delle vacanze, all’Hub il fermento creativo non vive pause. “Tra gli ultimi progetti che stiamo portando avanti – ha spiegato Pauselli – la realizzazione di un centro servizi per la manifattura digitale in Umbria, ovvero la creazione di una rete di imprese che si occupano di stampa 3D e di manifattura digitale per aiutare gli artigiani a innovare i propri prodotti e competere nei nuovi mercati. Inoltre – ha aggiunto – stiamo aiutando diversi soggetti a realizzare le proprie idee, trasformarle in prototipi e successivi prodotti, grazie anche alla partecipazione al programma di accelerazione Unicredit StartLab”. Questo è il presente, ma Hub Corciano vive soprattutto di futuro. “Stiamo organizzando per il prossimo autunno – ha anticipato il Presidente – workshop legati al mondo dell’innovazione sia tecnologica che sociale, grazie anche alla sinergia con varie associazioni tra cui quella di Jack Sintini.

Corriere28072015

Avremo quindi percorsi sul crowdfunding, legati ai nuovi makers (come laboratori dedicati alla creazione di oggetti di cartone, complementi di arredo di recupero……), di orienteering (pratica riconosciuta dal Coni), di social media marketing e un corso, denominato ‘Brand you up’ sulla tematica del self branding”. Infine, ha concluso Pauselli davanti ad un’attenta platea, composta soprattutto da ragazzi interessati a conoscere le peculiarità dell’Hub piuttosto da quanti vi stanno già operando, “parteciperemo attivamente ad un evento che si terrà ad Orvieto denominato ‘EreticoFuturo’; una tre giorni nella quale si affronteranno i temi dell’innovazione in modo originale”. La serata ha visto anche la presenza delle associazioni Isac Pro e Giacomo Sintini  – che hanno voluto raccontare la loro esperienza diretta in Hub – e della Prom.O.S.Sport. che ha coinvolto i partecipanti in una sessione di Orienteering.

Share the joy
FacebookTwitterGoogle PlusLinkedinEmailPrint