info@hubcorciano.com 075.7750451
Hub Corciano cambia “vestito”, ma non i contenuti.
20 settembre 2015
0

Intervista a Marco Pauselli, Presidente di Hub Corciano.

 

Alla ripresa delle attività, torniamo dall’estate con una bella novità. Cosa ci dici del nuovo portale di Hub Corciano?

Ebbene sì, Hub Corciano ha cambiato il suo “vestito” con il nuovo sito web, ma non ha cambiato i contenuti, la visione e la propria mission. Anzi, la rafforza e mette in campo tutte le migliori energie per portare avanti il progetto. Come potete vedere abbiamo lavorato a 360° coinvolgendo professionisti della comunicazione, del social media marketing e, ovviamente, i nostri Hubber. Credo che il lavoro fatto sia visibile a tutti, senza bisogno di aggiungere altro.

Quindi Hub rafforza la sua presenza sul web e persegue le proprie finalità in maniera sempre più attiva. Ma quale è il progetto di Hub Corciano?

Questa è una di quelle domande che ci viene rivolta più spesso. Il nostro è infatti un progetto innovativo e propone un modello nuovo non semplice da spiegare.

Hub Corciano è una community di talenti che si ritrovano in alcuni valori che sono quelli della condivisione, collaborazione e apertura.

Crediamo che al centro di una tale comunità debbano esserci gli Hubber, ovvero liberi professionisti, aziende e semplici cittadini convinti che solo tramite l’innovazione e la partecipazione si possa produrre un cambiamento.

Una comunità è infatti viva e ricca solo se più soggetti possono portare all’interno della comunità stessa le proprie risorse, i propri talenti e le proprie capacità, quali che queste siano.

Quali sono i motivi per cui aderire alla community di Hub Corciano?

Hub Corciano mette a disposizione dei luoghi fisici e non dove potersi “incontrare” su determinati progetti e portarli avanti in base alle proprie disponibilità, capacità ed interessi, collaborando con altri Hubber e condividendo il proprio progetto e obiettivi.

Il tutto avviene fisicamente presso la nostra sede, ma anche utilizzando opportuni strumenti di collaborazione tramite i quali poter proporre il proprio progetto/idea e cercare di farla diventare realtà.

Da quello che dici ognuno potrebbe condividere una propria idea. Ma non ci potrebbe essere il rischio che il mio progetto venga “rubato” da qualcun altro?

Questa possibilità la vedo molto remota, proprio per il fatto che nel momento in cui pubblico all’interno della community un’idea di progetto contestualmente ho anche indicato la paternità del progetto stesso. E poi è meglio che l’idea rimanga dentro un cassetto per sempre o forse è preferibile condividerla per farla nascere?

Ti lascio la parola per un’ultima riflessione.

Vorrei concludere rinnovando l’invito a tutti di venirci a conoscere e a partecipare alla community di Hub che, ribadisco, è uno spazio rivolto alla valorizzazione delle risorse che gravitano all’interno della community stessa, sia che parliamo di Hubber residenti, ovvero che usufruiscono degli spazi di Hub Corciano, sia degli Hubber che partecipano da remoto alla vita della comunità, ma che, comunque, mettono a disposizione il proprio talento.

Infatti la community ha senso solo se al centro ci sono gli Hubber.

A presto!

Share the joy
FacebookTwitterGoogle PlusLinkedinEmailPrint